Progetto europeo INGREEN

Progetto europeo INGREEN

Ingredienti a base biologica per industrie sostenibili attraverso la biotecnologia

Pubblicato: 11 maggio 2020 | Innovazione e ricerca

La prima newsletter del progetto INGREEN (link sotto) è stata rilasciata il primo marzo scorso. Il progetto europeo INGREEN è stato finanziato nell’ambito della BBI-JU ed è stato lanciato da un consorzio internazionale di diciassette partner nel giugno 2019.

Il coordinatore scientifico di INGREEN è la prof.ssa Rosalba Lanciotti del dipartimento DISTAL dell’Università di Bologna.

Anche un gruppo del dipartimento FaBiT dell’Università di Bologna, coordinato dalla prof.ssa Beatrice Vitali, è coinvolto nel progetto.

Il progetto rappresenta una grossa sfida di innovazione nell’ambito della bioeconomia europea e mondiale.

Infatti, INGREEN è finalizzato alla conversione di rifiuti e sotto-prodotti derivanti da processi produttivi molto comuni, come le industrie agro-alimentare e cartiera, in ingredienti innovativi di derivazione biologica, riducendo al contempo l’impatto ambientale e contribuendo al benessere della società.

In particolare, vengono utilizzati approcci biotecnologici efficienti ed ecosostenibili per produrre biomasse microbiche con attività health-promoting, composti biochimici grezzi e ingredienti funzionali, come prebiotici e ingredienti alimentari pre-fermentati.

Da sottolineare che questi ingredienti, così come i prodotti a base biologica che verranno successivamente sviluppati, possono trovare applicazione in settori molto variegati: dai settore alimentare, dei mangimi e dei cosmetici ai settori farmaceutico, nutraceutico e degli imballaggi.

Se siete interessati a ricevere aggiornamenti sul progetto potete iscrivervi alla newsletter di INGREEN utilizzando l’URL http://ingreenproject.eu/newsletter/

Torna su