Impresa

Consulenze di laboratorio (Conto terzi)

Nei laboratori, oltre alle attività di ricerca e didattica, si svolgono attività sperimentali relative a consulenze e a convenzioni che il dipartimento stipula con ditte, società, enti pubblici e altri committenti.

Le convenzioni possono avere come oggetto attività di ricerca finanziate da enti esterni, oppure attività di consulenza per esigenze industriali di innovazione che richiedano competenze specifiche proprie del Laboratorio. I costi legati ad analisi specifiche che vengono effettuate sono, a seconda del tipo di utenza (interna o esterna), indicati in un apposito tariffario redatto e autorizzato dal dipartimento.

Attività di servizio

Analisi di sequenze e frammenti di DNA.  Presso il Laboratorio di Farmacogenetica e farmacogenomica è attivo un servizio di service per Analisi di sequenze e frammenti di DNA (prodotto di PCR, DNA single and double-stranded, cosmid BAC)” mediante ABI genetic analyzer 310.

Referente Sabrina Angelini

Analisi di preparazioni farmaceutiche, materie prime o principi attivi mediante cromatografia liquida ad alta prestazione (HPLC). Nel laboratorio di analisi bio-farmaceutica e farmaceutica si svolgono varie attività di ricerca sperimentale correlate al controllo qualità dei farmaci, dispositivi medici, materie prime o principi attivi. Le analisi sono effettuate mediante sistemi HPLC Jasco accoppiati a rivelatori UV-visibile, di fluorescenza o luminescenza. Il laboratorio è dotato di diversi sistemi HPLC e possiede una vasta gamma di colonne cromatografiche per diverse applicazioni nell’analisi di piccole e grandi molecole.

Laboratorio di riferimento: Analisi Bio-Farmaceutica e Farmaceutica

Referente Manuela Bartolini

 

Analisi di macromolecole mediante cromatografia liquida accoppiata a spettrometria di massa (LC-MS). Nel laboratorio di analisi bio-farmaceutica e farmaceutica si effettuano analisi di macromolecole, in particolare proteine e peptidi, mediante approccio LC-MS o LC-MS/MS. Importanti informazioni strutturali possono essere ottenute sia mediante analisi di proteine intatte (approccio top-down) che mediante analisi dei peptidi derivanti dalla digestione enzimatica delle proteine stesse (approccio bottom-up). Tali tecniche sono altamente informative e permettono i) di effettuare identificazioni proteiche, ii) di valutare la purezza dei campioni in esame e iii) di studiare alterazioni strutturali dovute sia a processi patologici ma anche a modifiche post-traduzionali. Il laboratorio si avvale anche di sistemi automatizzati che consentono di ottenere una rapida digestione triptica delle proteine in esame riducendo notevolmente il tempo totale di analisi.

Laboratorio di riferimento: Analisi Bio-Farmaceutica e Farmaceutica

Referente Manuela Bartolini

 

Analisi spettrofotometriche e spettrofluorimetriche qualitative e quantitative. Il laboratorio di analisi bio-farmaceutica e farmaceutica è dotato di uno spettrofotometro Jasco V-530 e di uno spettrofotometro HP 8453, entrambi dotati di cella termostatata per studi a temperatura controllata. Il laboratorio è dotato anche di uno spettrofluorimetro Jasco FP6200. Gli strumenti possono essere utilizzati per varie applicazioni quali-quantitative tra cui, sviluppo ed applicazione di metodi analitici per la quantificazione di principi attivi in farmaci e dispositivi medici, saggi enzimatici, analisi di principi attivi o studi di chelazione (previa verifica di fattibilità).

Laboratorio di riferimento: Analisi Bio-Farmaceutica e Farmaceutica

Referente Manuela Bartolini

 

Analisi mediante spettroscopia di dicroismo circolare (CD). La spettroscopia CD consente di effettuare studi sulla stereochimica delle piccole molecole e sulla struttura secondaria di macromolecole quali proteine ed acidi nucleici. Gli studi sono effettuati in soluzione mediante uno spettropolarimetro Jasco J-810. Lo strumento è dotato di sistema Peltier per studi a temperatura controllata o per la determinazione della temperatura di melting.

Laboratorio di riferimento: Analisi Bio-Farmaceutica e Farmaceutica

Referente Manuela Bartolini

 

Analisi di composti chirali mediante HPLC enantioselettiva. Le analisi enantioselettive sono effettuate mediante l’utilizzo di colonne a fase stazionaria chirale su un sistema HPLC Jasco PU-980, accoppiato ad un rivelatore a serie di fotodiodi Jasco MD-910 o ad un spettropolarimetro Jasco J-810. Il laboratorio di Analisi Bio-Farmaceutica e Farmaceutica dispone delle principali tipologie di fasi stazionarie chirali per consentire la separazione e l’analisi di diverse classi di composti. Grazie all’accoppiamento con lo spettropolarimetro è possibile acquisire gli spettri CD di singoli enantiomeri in linea con il sistema HPLC, permettendo lo studio della loro configurazione assoluta.

Laboratorio di riferimento: Analisi Bio-Farmaceutica e Farmaceutica

Referente Manuela Bartolini

 

Analisi mediante cromatografia ad esclusione molecolare (SEC). ll laboratorio di analisi bio-farmaceutica e farmaceutica svolge analisi di controllo di qualità per prodotti biofarmaceutici. La tecnica SEC è in grado di separare gli analiti in funzione del loro raggio idrodinamico, permettendo di evidenziare eterogeneità di pesi molecolari correlati alla produzione o alla formazione di aggregati.

Laboratorio di riferimento: Analisi Bio-Farmaceutica e Farmaceutica

Referente Manuela Bartolini

 

Analisi mediante biosensore ottico a risonanza plasmonica di superficie (SPR) . Il sistema Biacore X100 (GE Healthcare) permette di effettuare studi di interazione tra molecole (ligando e analita) senza la necessità che i due interattanti siano preventivamente marcati. Lo strumento permette di effettuare studi in tempo reale dei fenomeni di bioriconoscimento, valutazione dei parametri cinetici (kon e koff), dei parametri termodinamici (KD e KA) e della selettività di interazione, definizione delle relazioni struttura-affinità e della dinamica di interazione. Il sistema è parzialmente automatizzato e consente il processamento dei campioni overnight.

Laboratorio di riferimento: Analisi Bio-Farmaceutica e Farmaceutica

Referente Manuela Bartolini

Gamma detector con analizzatore multicanale. Mediante tale strumentazione è possibile svolgere analisi radiochimiche in campioni ambientali. Apparecchiatura costituita da un gamma detector Pop-Top Ortec HPGe con spettro di rivelazione a partire da ~40 KeV fino a 2 MeV e analizzatore multicanale a 8000 canali. Con questo setup è possibile determinare simultaneamente centinaia di radionuclidi in matrici di diversi tipi. Grazie alle dimensioni del pozzetto di misura (Ø circa 25 cm) possono essere ospitati campioni liquidi, solidi o gassosi di varie dimensioni, sigillati in opportuni contenitori o come tali. I campioni ambientali comunemente analizzati sono (a titolo indicativo): vegetali, terreno, acque, derivati animali.

Tariffario - Analisi radiochimiche: tariffa per utenti Unibo € 50/campione, € 30/campione per ≥ 10 campioni; tariffa per Università, enti e centri di ricerca pubblica e per tutti gli altri utenti esterni da € 100 a € 150/campione, da € 50 a € 80/campione per ≥ 10 campioni.

Referente Stefano Girotti

 

Luminometro, misura della densità ottica e conta cellulare. L’impiego di queste tecniche e strumentazioni consente l’esecuzione di saggi tossicologici mediante biosensori, quali batteri bioluminescenti e microalghe, al fine di monitorare la tossicità ambientale in ambienti acquatici, marini e non, e in ambienti terrestri anche in fase di biorisanamento.

Tariffario - Saggi tossicologici: tariffa per utenti Unibo € 30/campione, € 25/campione per ≥ 10 campioni; tariffa per Università, enti e centri di ricerca pubblica e per tutti gli altri utenti esterni da € 50 a € 70/campione, da € 40 a € 60/campione per ≥ 10 campioni

Referente Stefano Girotti

 

Dispositivi “swab” e conte su piastra. Nei laboratori, grazie all’impiego di questi devices, vengono svolte analisi in materia di controllo igiene delle superfici e ambienti (Regolamento HACCP). Nello specifico viene determinata sia la carica microbica in matrici complesse, in bioaerosol, in sistemi di trattamento delle acque sia la carica microbica in matrici di diversa natura e su superfici a contatto con bevande e alimenti mediante la misura bioluminescente dei livelli di ATP.

Tariffario - Controllo igiene superfici e ambiente: tariffa per utenti Unibo € 15/campione, € 10/campione per ≥ 10 campioni; tariffa per Università, enti e centri di ricerca pubblica e per tutti gli altri utenti esterni da € 20 a € 40/campione, da € 15 a € 30/campione per ≥ 10 campioni

Referente Stefano Girotti

HPLC-UV e HPLC-FL. L’analisi cromatografica HPLC con rivelatore ottico (UV e Fluorimetrico) permette determinazioni quali- e quantitative di differenti componenti (es. principi attivi di farmaci) in matrici complesse. La tecnica è particolarmente indicata per campioni in fase acquosa oppure acquosa/organica contenenti analiti non-volatili in un ampio “range” di polarità.

Referente Roberto Gotti

Elettroforesi capillare (CE). L’analisi mediante CE con rivelatore UV permette determinazioni quali- e quantitative simili a quelle ottenute in HPLC sfruttando un principio separativo ortogonale a quello coinvolto nella cromatografia e consente analisi in genere più rapide ed efficienti offrendo una maggiore versatilità.

Referente Roberto Gotti

Gas Cromatografia-Spettrometria di Massa (GC-MS) con campionamento tradizionale e Solid Phase Microextraction (SPME). L’analisi gascromatografica con rivelatore a spettrometria di massa (GC-MS) permette determinazioni quali- e quantitative di componenti volatili in matrici complesse. L’analisi MS ad impatto elettronico (EI) permette l’univoca identificazione degli analiti in base allo spettro di massa ottenuto. Il sistema è dotato di libreria standard NIST e di libreria per identificazione di componenti (terpeni) per la caratterizzazione di olii essenziali. Il campionamento SPME permette analisi di composti volatili da matrici acquose (es. metaboliti in campioni biologici: urine, feci, plasma etc..).

Referente Roberto Gotti

Sviluppo di prodotti medicinali, prodotti cosmetici, integratori alimentari e dispositivi medici. Studio di fattibilità di processi per la produzione di compresse liofilizzate, film sottili, micro/nanoparticelle e liposomi per la veicolazione di API, batteri health-promoting e sostanze naturali. Ottimizzazione di tecnologie produttive fra le quali freeze-drying (compresse), solvent casting (film), spray-drying (microparticelle), ionic gelation (nanoparticelle) e ethanol injection (liposomi).

Tariffario: da € 1.000 a € 5.000/campione (utenti esterni)

Referente Barbara Luppi

Caratterizzazione di prodotti medicinali, prodotti cosmetici, integratori alimentari e dispositivi medici. Studi di dissoluzione/rilascio (Flow-Through Cell Dissolution Tester - USP 4) e permeazione (Vertical Diffusion Cells- USP <1721>) attraverso membrane sintetiche, biomimetiche e biologiche.

Tariffario: da € 250 a € 1.250/campione (utenti UniBO); da € 500 a € 2.500/campione (utenti esterni).

Referente Barbara Luppi

Analisi quali-quantitativa di sostanze d'abuso e agenti dopanti. Messa a punto, convalida e applicazione di metodiche d'avanguardia per identificare e quantificare sostanze stupefacenti classiche (cannabinoidi, cocaina, oppiacei-oppioidi, amfetamine), nuove sostanze psicoattive (NPS) e agenti dopanti in campioni biologici e non biologici. Analisi contestuale anche di neurotrasmettitori, ormoni, metaboliti e marker di utilizzo. Tali analisi vengono condotte mediante l’impiego di tecniche strumentali quali la cromatografia liquida ad alte prestazioni (HPLC) e l'elettroforesi capillare (CE), accoppiate alle principali tipologie di detection: spettrometria di massa, spettrofotometria, spettrofluorimetria ed elettrochimica. Sviluppo e convalida delle principali tipologie di procedura per la raccolta e il pretrattamento di campioni biologici (su tutti i fluidi e tessuti biologici) e sulle più svariate matrici non biologiche: procedure classiche (estrazioni S/L, estrazioni L/L, precipitazioni con solvente, filtrazioni, SPE) e innovative procedure miniaturizzate.

Laboratorio di riferimento: Gruppo di Ricerca in Analisi Farmaco-Tossicologica (PTA Lab)

Referente Laura Mercolini

 

Monitoraggio terapeutico (TDM) di farmaci attivi sul sistema nervoso centrale (SNC). Analisi quali-quantitativa applicata al TDM di farmaci attivi sul SNC (antipsicotici, antidepressivi, antiepilettici, sedativo-ipnotici) per lo studio di correlazioni chimico-cliniche tra i dosaggi di farmaco assunto, i livelli riscontrati nei fluidi/tessuti biologici, gli effetti terapeutici e gli effetti indesiderati o tossici.  Tali analisi vengono condotte mediante l’impiego di tecniche strumentali quali la cromatografia liquida ad alte prestazioni (HPLC) e l'elettroforesi capillare (CE), accoppiate alle principali tipologie di detection: spettrometria di massa, spettrofotometria, spettrofluorimetria ed elettrochimica. Sviluppo e convalida delle principali tipologie di procedura per la raccolta e il pretrattamento di campioni biologici (su tutti i fluidi e tessuti biologici): procedure classiche (estrazioni S/L, estrazioni L/L, precipitazioni con solvente, filtrazioni, SPE) e innovative procedure miniaturizzate.

Laboratorio di riferimento: Gruppo di Ricerca in Analisi Farmaco-Tossicologica (PTA Lab)

Referente Laura Mercolini

 

Analisi quali-quantitativa di composti di origine naturale. Identificazione e quantificazione di principi attivi di origine naturale in estratti vegetali, alimenti, bevande e prodotti correlati, mediante la messa a punto di metodiche selettive per l’estrazione e la separazione dei principali componenti bioattivi. Tali studi sono finalizzati al controllo di qualità e/o alla valutazione delle proprietà nutraceutiche di prodotti di origine naturale. Tali analisi vengono condotte mediante l’impiego di tecniche strumentali quali la cromatografia liquida ad alte prestazioni (HPLC) e l'elettroforesi capillare (CE), accoppiate alle principali tipologie di detection: spettrometria di massa, spettrofotometria, spettrofluorimetria ed elettrochimica. Sviluppo e convalida delle principali tipologie di procedura per la raccolta e il pretrattamento dei campioni: procedure classiche (estrazioni S/L, estrazioni L/L, SPE) e innovative procedure miniaturizzate.

Laboratorio di riferimento: Gruppo di Ricerca in Analisi Farmaco-Tossicologica (PTA Lab)

Referente Laura Mercolini

 

Analisi di formulazioni farmaceutiche, preparazioni galeniche e integratori alimentari . Sviluppo ad-hoc, convalida e applicazione di metodologie per l’analisi strumentale di formulazioni farmaceutiche, preparazioni galeniche e integratori alimentari. Tali analisi vengono condotte mediante l’impiego di tecniche strumentali quali la cromatografia liquida ad alte prestazioni (HPLC) e l'elettroforesi capillare (CE), accoppiate alle principali tipologie di detection: spettrometria di massa, spettrofotometria, spettrofluorimetria ed elettrochimica. Sviluppo e convalida delle principali tipologie di procedura per la raccolta e il pretrattamento dei campioni: procedure classiche (estrazioni S/L, estrazioni L/L, SPE) e innovative procedure miniaturizzate.

Laboratorio di riferimento: Gruppo di Ricerca in Analisi Farmaco-Tossicologica (PTA Lab)

Referente Laura Mercolini

Sviluppo preformulativo e formulativo di medicinali, integratori e dispositivi medici, con particolare riferimento a forme solide (microparticelle, granulati e compresse).

Studio di fattibilità e ottimizzazione di processi di produzione di forme solide: spray congealing, granulazione in letto fluido e in rotogranulatori ad alta velocità, compressione mediante comprimitrice alternativa, filmatura in letto fluido e bassina.

Caratterizzazione tecnologica (compresi tests di dissoluzione in Apparecchio 1 e 2, USP) e dello stato solido di prodotti farmaceutici e nutraceutici.

Referente Nadia Passerini

1) Analisi botanico-farmacognostiche di materiale vegetale di origano per uso alimentare.

2) Test di inibizione enzimatica e di attività biologica in vitro (antiossidante, chelante il ferro, ecc.) di campioni biologici complessi vegetali, di prodotti cosmetici, alimenti, farmaceutici e integratori alimentari.

Referente Ferruccio Poli

Analisi microbiologica di prodotti farmaceutici, cosmetici, integratori alimentari e campioni biologici. Tali analisi possono riguardare: (i) la caratterizzazione microbiologica/funzionale di un prodotto; (ii) lo sviluppo e validazione di prodotti probiotici. A seconda delle finalità saranno impiegate tecniche coltura dipendenti (terreni di arricchimento e/o selettivi) o tecniche molecolari filogenetiche.

Tariffario: da € 100 a € 1.000/analisi (utenti UniBO); da € 200 a € 2.000/analisi (utenti esterni).

Referente Beatrice Vitali

Isothermal titration calorimetry (ITC). L’ITC permette lo studio delle interazioni biomolecolari (proteina-proteina, proteina-ligando, proteina-acido nucleico, ecc.) e di cinetiche enzimatiche. L’analisi fornisce la caratterizzazione termodinamica completa dell’interazione (stechiometria di legame, costante di affinità, entalpia ed entropia di legame) e, per molti sistemi, la determinazione dei parametri cinetici (kon e koff). Per lo studio di cinetiche enzimatiche, l’analisi fornisce la descrizione completa dell’attività catalitica (kcat e KM).

Tariffario: da € 30 a € 1500 (utenti UniBO); da € 60 a € 3000 (utenti esterni)

Referente Barbara Zambelli

Caratterizzazione nanoscopica/microscopica morfologica-meccanica di (bio)macromolecole, biosistemi, cellule, microstrutture e nanostrutture (microscopia AFM ex-situ, con controllo ambientale) e superfici solide (nanostrutturate, biomateriali o altro).

Referente Giampaolo Zuccheri

Torna su